Cinque Fondamentali sull’Album di Matrimonio

Ohhh questo è un articolo che volevo scrivere da tempo, il primo dedicato agli album, la “forma reale” delle fotografie. Sull’album di matrimonio c’è molta confusione e oggi voglio mettere sul tavolo una bussola per orientarti.

Perché darti una bussola nell’era di Google Maps e TomTom?

Perché bisogna partire dalle basi, dalla bellezza della semplicità. L’album è davvero una cosa personale, qualcosa che riflette perfettamente chi sei e come vuoi “rivedere” il giorno del tuo matrimonio. E’ un po’ come arredare casa, con la differenza che l’arredamento si può cambiare mentre l’album… quello è, e quello rimane.

Una volta chiarite le basi potrai viaggiare in prima classe e padroneggiare tutti i navigatori. Non ha senso scriverti a freddo una pergamena sui mille formati, sulla labbratura, sul debossing, sul trattamento UV delle foto. Senza le basi certi dettagli sono arabo.

Per correre bisogna prima saper camminare!

Occhio alle Wedding Bufale!

Hai presente le fake news che girano su Facebook? Hai visto gente abboccare alle bufale e offendersi perché non erano ben informate? Ecco, succede anche nel matrimonio.

Pochi giorni fa ero sui forum di due importanti portali di matrimonio. Cosa mi sono trovato davanti? Decine e decine di spose che parlano di album e confrontano prodotti come mele al supermercato. Il loro problema – che tu potrai evitare grazie ai miei articoli – è la mancanza di informazioni.

Chi parla di “sviluppare le foto” quando il loro fotografo lavora in digitale.

Spose che confrontano album digitali su internet con album professionali fatti a mano.

Chi si pente di aver fatto il tradizionale (perché il fotolibro dell’amica è spettacolare).

Un solo concetto giusto su dieci. Preoccupante per un giorno che non ha repliche!

Alcuni colleghi ripetono in continuazione “Gli sposi sono ignoranti!“. Capisco lo sfogo ma… è facile liquidare tutto così! Pure io sono ignorante quando il meccanico mi fa la revisione alla macchina.

In verità la colpa è dei professionisti che NON aiutano le persone a scegliere. Come puoi scegliere bene, senza informazioni?

Nel blog metto il meglio che vorrei per i miei futuri sposi. La vera mappa del tesoro è nelle informazioni, negli articoli che ti aiutano a scoprire i lati complicati del tuo giorno unico. Se un professionista è capace di scriverti solo un preventivo, probabilmente non aggiungerà valore al tuo matrimonio.

E’ tempo di tornare alla nostra bussola!

In questo primo viaggio nel mondo degli album ho raccolto per te Cinque Punti Fondamentali.

1. Oltre la copertina.

Una volta dalla copertina capivi tutto, le differenze erano nette: l’album tradizionale era il classico in pelle (come quello di nonni e genitori) mentre il fotolibro proponeva nuovi materiali tipo plexiglass e metallo. Siamo nel 2018 e la vera differenza tra i due la trovi all’interno, nel blocco delle pagine.

Oggi – come nel mondo della moda da indossare – il moderno e il vintage si mescolano per offrire nuovi look: tessuto tecnico, tele, denim, legno e nuove leghe.

2. Biancaneve e i Sette NOMI.

Un tasto dolente che farà arrabbiare qualche produttore. Sul mercato ci sono Album Tradizionali con velina, Album Tradizionali senza velina, Album Fine-Art, AlbumLibro, Fotolibri, FotoAlbum e un’altra decina di varianti, con nomi combinati tipo i nani di Biancaneve.

Gli sposi devono avere le idee chiare, non ubriacarsi. Questo è un grosso rischio perché, con lo stesso nome del modello, alcuni produttori intendono album diversi.

3. Questione di Bilancia.

La grammatura, il peso della carta rilegata, è fondamentale. Più una pagina pesa, più è solida: solo così possono resistere nel tempo. Con i miei sposi potrei parlare a lungo di fibra e grammatura ma preferisco mettergli degli album veri in mano e fargli sentire “come suona” la carta.

4. La Legge del Polpastrello.

E’ buffo scriverlo ma l’album nasce come qualcosa che si guarda… e si sceglie con il tatto. Le dita sono lo strumento che misura la sostanza dell’album, bastano pochi secondi per notarla.

E’ una sensazione a pelle. Incontrare dal vivo il fotografo è importantissimo per conoscere la persona e per toccare con mano gli album e le stampe che propone.

5. Contenuto… e Contenitore.

Anche gli album hanno bisogno di essere protetti. Lo scrigno del tuo album deve avere precisi requisiti per la conservazione: la scatola da sola non basta, è indispensabile il tessuto protettivo e il sacchetto anti-umidità.

Non ho la sfera magica per vedere dove verrà conservato l’album 🙂 per questa ragione ti darò tutto il necessario per proteggere il tuo gioiello! Quando consegno un album voglio dormire tranquillo!

Carta e legatura di un fotolibro.

Termina qui il mio articolo dedicato all’album di nozze. Sono davvero tanti i nodi da sciogliere, piano piano qui troverai un bel libretto 🙂

Ti ringrazio tanto per aver letto tutto, se hai qualche domanda commenta qui sotto oppure scrivimi in privato nel form Contatti!

A presto!

Marco

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *